VeniceQueen.it

RHCP Italian Community since 2004

Universal vuole realizzare un film sulla vita di Anthony Kiedis!

Improvvisa notizia-bomba per i fan di Anthony Kiedis e dei Red Hot Chili Peppers in generale: stando a quanto riportato dalla celebre rivista d’intrattenimento Variety (trovate qui l’articolo originale), la Universal Pictures ha acquistato i diritti di Scar Tissue, l’autobiografia del cantante (già numero 1 fra i bestseller del New York Times) scritta a quattro mani con Larry Sloman e pubblicata nel 2004, per realizzarne un adattamento cinematografico!

Fra i produttori del progetto ci sarebbe anche lo stesso Anthony, insieme al suo amico di lunga data Guy Oseary, manager dei peperoncini dal 2021, ed al rappresentante della Imagine Entertainment Brian Grazer. La Universal supervisionerà il tutto nella figura di Jay Polidoro, vicepresidente esecutivo di sviluppo e produzione dello studio.

La prima fonte a parlare dell’accordo fra le parti è stata Deadline, rinomato sito web che pubblica ogni giorno le principali novità provenienti dal mondo di Hollywood.

Universal ha anche fornito una descrizione sommaria del film:

«Sarà un ritratto sorprendentemente onesto di un artista, tossicodipendente e frontman; una storia padre-figlio profondamente anticonvenzionale ambientata nella scena punk alimentata a stupefacenti della Los Angeles degli anni ’70 e ’80, che esamina senza filtri tutte le esperienze che hanno plasmato quella musica che, alla fine, è stata abbracciata da milioni di persone»

L’articolo di Variety cita anche un’intervista rilasciata da Kiedis nel 2016 al quotidiano Sun in merito alle sue memorie:

«Per qualche tempo mi sono pentito di aver scritto quel libro, perché ha ferito qualcuno; ma poi ho cominciato a vederne il riverbero positivo a lungo termine. C’era gente che lo leggeva in ospedale, in carcere o a scuola e stava avendo un effetto positivo su di loro. Mi resi allora conto che lo scopo dello scrivere quel libro non era per me, ma per dimostrare agli altri che si può andare a fondo per poi risalire e avere comunque una vita produttiva, felice e interessante. Perciò, qualunque vergogna, dolore, difficoltà o disagio io abbia dovuto sopportare, ne è valsa la pena perché tante persone vengono a dirmi che i loro figli l’hanno letto e si sono ripresi grazie ad esso»