VeniceQueen.it

RHCP Italian Community since 2004

Tony Allen: Flea rende omaggio al batterista nigeriano scomparso

Questa notte è morto, all’età di 79 anni a Parigi, il batterista nigeriano Tony Allen, noto durante la sua carriera lunga 60 anni per la sua collaborazione con Fela Kuti, inventando di fatto il suono Afrobeat. Nel 2006 diventa noto anche in ambiti più “pop” con la collaborazione con Damon Albarn dei Blur e Paul Simonon dei The Clash: i tre diedero vita al progetto The Good The Bad And The Queen, e sempre con Albarn, qualche anno dopo fondò i Rocket Juice & The Moon, con Flea dei Red Hot Chili Peppers. È proprio attraverso il proprio account Instagram che Flea, gli ha reso un sentito omaggio:

«L’epico Tony Allen, uno dei più grandi batteristi che abbia mai camminato su questa terra ci ha lasciato. Un uomo selvaggio, con un cuore massiccio, gentile e libero che ha lasciato un profondo solco unico nel suo genere. Fela Kuti non ha inventato l’afrobeat, Fela e Tony lo hanno creato insieme. Senza Tony Allen NON esisterebbe l’afrobeat. Ho avuto la fortuna di passare molte ore con lui, rintanato in uno studio di Londra, intrattenendoci in giorni ormai lontani. Era un fottuto uomo paradisiaco. Era ed è ancora, il mio eroe. Volevo onorare così tanto la sua grandezza quando suonavamo insieme, ma ero nervoso quando abbiamo iniziato, ma lui mi ha fatto ridere come un bambino di due anni. Mi sono illuminato come un albero di Natale ogni volta che sapevo che stavamo per suonare. Con il collaboratore musicale di lunga data di Tony, amico e campione Damon Albarn, ci siamo bloccati fino a quando le mucche sono tornate a casa. Abbiamo festeggiato in Nigeria, abbiamo fatto feste in giro per l’Europa, e si è sempre trattato di musica. Tony Allen ti amo, sono così grato di aver avuto la possibilità di ballare con te. Dio benedica la tua bellissima anima.»