VeniceQueen.it

RHCP Italian Community since 2004

Johnny Marr: «John Frusciante ha un approccio alla musica che è quasi sacro»

Abbiamo tradotto per voi la breve intervista, che apparirà sul prossimo numero di Total Guitar, dove John Frusciante parla del collega Johnny Marr, storico chitarrista dei The Smiths, nonché fautore di una fortunata carriera solista. I due hanno incrociato i loro percorsi durante le session di The Empyrean, album solista di Frusciante uscito nel 2009.

«Lui è molto poco convenzionale»

John Frusciante su Johnny Marr

Come il chitarrista dei Red Hot Chili Peppers John Frusciante trovò uno spirito affine in Johnny Marr…

Quando John Frusciante realizzò il suo album solista The Empyrean nel 2009, invitò Johnny Marr per collaborare ad alcune tracce. Lì si formò una connessione profonda tra i due musicisti.

The Empyrean, album solista di John Frusciante pubblicato il 20 Gennaio 2009

«Fu molto divertente», ricorda John «dovevo vedere di persona come la creatività di Johnny funzionava sulla chitarra. Lui è molto poco convenzionale: nei suoi lavori con gli Smiths, la chitarra è spesso qualcosa che si fonde con il resto della band, però quando effettivamente guardi al modo in cui le idee di Johnny vengono fuori, e al modo in cui pensa attraverso il suo strumento, è totalmente inusuale. E fu incredibile vedere quella creatività inserirsi nel contesto di un pezzo già registrato in precedenza».

«Johnny è una persona davvero squisita: gentile, nessun egocentrismo o cose del genere. Durante il missaggio del disco, non era come al solito, quando scrivi cosa c’è in ogni traccia sugli adesivi che attacchi sul mixer – scrivi chitarra ritmica, chitarra solista, eccetera. Ma con lui… lui è John Marr!»

«È come un sintetizzatore o un effetto del suono o qualcosa del genere. Nel missaggio, la chitarra non va nel modo in cui va di solito. È il suo personalissimo universo che viene fuori da quell’unica traccia. Fu davvero entusiasmante vederlo da quella prospettiva. Semplicemente non finisce nel mixer in nessuno dei modi convenzionali. Devi solo considerarlo come il suo peculiare dominio».

John Frusciante sull’approccio alla musica di Johnny Marr

Ricambiando i complimenti, Johnny dice: «Senza essere troppo semplicistici o melensi, i chitarristi rappresentano sicuramente una razza a parte, e John ed io siamo andati d’accordissimo sin da subito. C’è questa sorta di ossessività nei chitarristi – che sia per il suono o per le scale o per i modelli di chitarra, sembra che tutto ciò faccia parte del pacchetto».

«John ed io registrammo a casa sua, che era veramente un bel posto. E con lui c’era una sorta di intensità silenziosa. C’era una calma quasi zen nella sua concentrazione durante la scrittura. C’era questa virtù di fondo in ciò che faceva. John ha un approccio alla musica che è quasi sacro».

Johnny Marr sulle session di The Empyrean
Johnny Marr: chitarra elettrica in “Enough Of Me”
Johnny Marr: chitarra elettrica ed acustica in “Central”