VeniceQueen.it

RHCP Italian Community since 2004

John Frusciante: «puntiamo a finire il nuovo disco dei RHCP entro la fine dell’anno»

Prima intervista per John Frusciante dopo il suo secondo rientro nei Red Hot Chili Peppers, avvenuto lo scorso dicembre. Il chitarrista ha parlato con il portale nipponico ele-king.net, al quale ha raccontato i motivi del suo rientro nella band e lo stato dei lavori del nuovo album. Senza dimenticare qualche interessante dichiarazione sul suo prossimo progetto solista.
Abbiamo diviso il tutto in quattro mini paragrafi, per evidenziare al meglio le sue dichiarazioni.


Sono tornato nel gruppo perché sapevo di avere la libertà di poter continuare a fare musica elettronica . Avevamo in programma di fare qualche concerto questa estate ma tutto è stato rinviato di un anno quindi spero che per la prossima estate potremmo di nuovo fare concerti.


In questo momento sto lavorando ad una canzone. Il nostro obiettivo è di entrare in studio, lavorare e cercare di finire il nuovo disco verso la fine dell’anno. Appena sono rientrato nella band abbiamo subito iniziato a scrivere nuove canzoni. Ho iniziato a fare musica elettronica quando sono rientrato nella band nel 1998. Voglio esprimermi in modi diversi per quanto riguarda la musica rock e quella elettronica ed essere ugualmente libero. Mi sto divertendo molto a suonare ancora con la band e scrivere canzoni.


La grande differenza tra la musica che faccio con i Red Hot Chili Peppers e il mio progetto solista è la parte ingegneristica. Sono stato un ingegnere per 13 anni, quindi sicuramente questa cosa influirà sulle registrazioni della chitarra e di altre cose. Ho usato i sintetizzatori che usavo anche in studio con i Red hot chili peppers tra il 99 e il 2006. Quando scrivo una canzone elettronica faccio fatica a suonarci la chitarra o a cantare, invece quando scrivo una canzone con la chitarra mi concentro su come possa andare d’accordo con la batteria e il basso.


Il mio prossimo disco si chiamerà Maya e uscirà a settembre. Il titolo è il nome della mia gatta che è morta di cancro recentemente. L’avevo preso prima che uscisse Stadium Arcadium e quando suonavo mi stava sempre vicina e quindi ho deciso di dare il suo nome al disco.

recente scatto di John Frusciante