VeniceQueen.it

RHCP Italian Community since 2004

Flea: «stiamo componendo il nuovo album da casa. Ma le cose stanno funzionando»

Durante una chiacchierata in video streaming all’interno del contenitore Late Night Happy Hour with the Kam Bros dello scorso 11 luglio, il bassista dei Red Hot Chili PeppersFlea ha parlato anche del nuovo album della band, che ha subito un brusco rallentamento dopo l’arrivo dell’emergenza sanitaria mondiale, che sta duramente colpendo anche gli Stati Uniti.

Quando questo Covid è arrivato, stavamo scrivendo il nostro nuovo album, ma poi la quarantena ci ha costretto a fermarci. Potete immaginare, c’è stato del panico, ma quando è stato il momento di riprendere ci siamo detti “proviamo, siamo solo noi quattro in una stanza. Lasciamo stare il resto dello staff, se stiamo attenti andrà tutto bene”.

Parlando invece del tour che è stato rimandato al prossimo anno (compresa la data italiana del 13 giugno al Firenze Rocks), Flea ha aggiunto:

Dovevamo fare un tour in Europa: mi sarebbe piaciuto poter rockeggiare sul palco, guadagnare tanti soldi, e invece siamo seduti qui in casa nostra, a comporre delle nuove canzoni. Ed è una buona cosa. Non so, ma le cose adesso stanno davvero funzionando: è come se l’unione di situazioni avesse creato un qualcosa di davvero efficace.

Infine non è mancata nemmeno l’ennesima dichiarazione d’amore verso John Frusciante, rientrato di nuovo nella band nel dicembre del 2019:

Sin da quando è entrato per la prima volta nella band, nel 1988 o 1989, adesso non ricordo, John è sempre stato bravo a scrivere canzoni e ci ha aiutato molto a crescere. In tal senso ha un talento naturale.