VeniceQueen.it

RHCP Italian Community since 2004

E’ morto Jack Sherman. Ha suonato la chitarra nel primo disco dei Red Hot Chili Peppers

E’ morto lo scorso 18 agosto ( ma la notizia è stata data solo stanotte) Jack Sherman, che fu’ il primo chitarrista ad incidere un disco con i Red Hot Chili Peppers: era l’omonimo della band uscito nel 1984.

Sherman, che aveva 64 anni (essendo nato a Miami il 18 gennaio 1956), sarebbe deceduto per un infarto (anche se ufficialmente le cause “sono ancora ignote”), poche settimane dopo aver perso la madre, alla quale era molto legato.

Entrato nei Red Hot Chili Peppers nel dicembre del 1983 in sostituzione di Hillel Slovak, ha suonato molti concerti col gruppo californiano nel circuito losangelino, portando sul palco il suo tocco personale decisamente devoto al funk degli anni ’70; era infatti un gran fan di Parliament e Funkadelic. Il suo stile emerge bene nel primo album dei RHCP del 1984 ed appare anche nel video promozionale di “True Men Don’t Kill Coyotes”.

Dopo essere uscito dalla band nei primi mesi del 1985, Sherman ha avuto il prestigio di essere session man per un album di Bob Dylan (Knocked Out Locked, 1986) e per George Clinton, diventando anche poi il chitarrista della band From The Cold.

La band, attraverso un post sulla propria pagina Facebook, ha ricordato cosi la sua figura:

“Noi della famiglia Red Hot vorremmo augurare a Jack Shermam una navigazione tranquilla nei mondi dell’aldilà. Jack ha suonato nel nostro album di debutto e nel nostro primo tour negli Stati Uniti. Era un uomo unico e lo ringraziamo per tutti i momenti belli, cattivi e intermedi”