VeniceQueen.it

RHCP Italian Community since 2004

Mother's Milk

Copertina

Casa discografica

EMI USA

Data di pubblicazione

16 Agosto 1989

Produttore

Michael Beinhorn

Canzoni

01. Good Time Boys – 05:02
02. Higher Ground – 03:23
03. Subway To Venus – 04:25
04. Magic Johnson – 02:57
05. Nobody Weird Like – 03:49
06. Knock Me Down – 03:43
07. Taste The Pain – 04:26
08. Stone Cold Bush – 03:06
09. Fire – 02:04
10. Pretty Little Ditty – 01:36
11. Punk Rock Classic – 01:46
12. Sexy Mexican Maid – 03:22
13. Johnny, Kick A Hole In The Sky – 05:10

Informazioni generali

Tecnici del suono

Gart “G-G-G Gartathron” Richardson, tranne che in Taste The Pain (Eddie Delena)

Tecnico del mixaggio

Dave Jerden

Tecnico della masterizzazione

George Marino

Luogo di registrazione

Oceanway Studios, Hollywood, California
Image Studios, Hollywood, California
Track Record, Hollywood, California

Direttore artistico

Henry Marquez

Copyright

© 1989 Moebetoblame Music (BMI)
© 1989 EMI Records

Grafiche

Retro Copertina
CD

Informazioni aggiuntive

Formazione

Anthony Kiedis (voce)
Flea (basso)
John Frusciante (chitarra)
Chad Smith (batteria)

Crediti compositivi

Tutte le canzoni sono di Kiedis, Balzary, Frusciante, Smith tranne Higher Ground (Stevie Wonder), Stone Cold Bush e Sexy Mexican Maid (Kiedis, Balzary, Frusciante, Smith, D.H. Peligro), Fire (Jimi Hendrix)

Musicisti aggiuntivi

Vicki Calhoun, Wag, Randy Ruff, Aklia Chinn, Jack Sherman, Joel Virgel Viergel, Iris Parker, Julie Ritter, Gretchen Seager, Laure Spinosa, Sir Babs, Merill Ward, Bruno Deron, Kristen Vigard (cori in Higher Ground e Good Time Boys)
Vicki Calhoun, Aklia Chinn, Kristen Vigard (cori in Johnny, Kick A Hole In The Sky)
Vicki Calhoun (cori in Knock Me Down)
Flea, Patrick English (tromba in Subway To Venus)
Keith Barry (sassofono tenore in Subway To Venus)
Lon (trombone in Subway To Venus)
Flea (tromba in Pretty Little Ditty e Taste The Pain)
Dave Coleman (violoncello in Taste The Pain)
Fish (batteria in Taste The Pain)
Hillel Slovak (chitarra in Fire)
Jack Irons (batteria in Fire)

Note

Il disco è dedicato alla memoria del chitarrista cofondatore della band Hillel Slovak, morto per overdose l’anno precedente alla pubblicazione dell’album.
Il disco si sarebbe dovuto inizialmente intitolare Rocking Freakapotamous.
Questo è il primo LP della band a riscuotere un discreto successo, a differenza dei tre precedenti, anche grazie a Fire. Questa famosa canzone di Jimi Hendrix, reinterpretata in chiave funk dal gruppo nella sua formazione originale (Anthony Kiedis, Flea, Hillel Slovak, Jack Irons), era già stata scartata da Freaky Styley prima e da The Uplift Mofo Party Plan poi; finisce per trovare spazio nel disco che precede questo Mother’s Milk, ovvero The Abbey Road E.P.

Collegamenti

Vedi tutte le versioni di questo album su Discogs.com