Venicequeen.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View Privacy Policy

Home

In memory of kissarmy

E-mail Stampa PDF
E' ufficiale ... praticamente sul finire del 2010 lo Staff di VeniceQueen.it ha ufficialmente stabilito di dedicare interamente il portale (ciò che abbiamo fatto, quello che stiamo facendo e, ovviamente, quello che faremo) alla memoria di Armando Bertetti (1969-2010), tragicamente scomparso prematuramente nel luglio dell'anno appena trascorso e meglio conosciuto come kissarmy.
Apro questa apposita pagina, riproponendo il collage commemorativo che per quasi 6 mesi ha rappresentato la nostra home page (tasto destro sull'immagine sottostante, salva immagine con nome, per chi non l'avesse ancora sul proprio pc), oltre alla nota che scrissi al tempo, qualcosa di strettamente personale che spero riesca a trasmettere quello che lui ha sempre trasmesso a tutti coloro che, più o meno, lo conoscevano.

Questo è quindi un ulteriore modo per ricordarlo: per noi  di VeniceQueen.it continuare ad alimentare questa passione che "è un'onda che cavalchi senza pensare fin dove ti porterà" è una sorta di missione nata da quel messaggio che Armando ha divulgato.
E quel suo messaggio, questa sua filosofia di vita sta in un foglietto da custodire preziosamente, che ho purtroppo rispolverato e riassaporato solo dopo la tremenda notizia che ha ferito tutto noi, ma che da quel momento riecheggia nella mia mente ogni qualvolta cavalco quell'onda che ci ha portati sulla stessa spiaggia, tutti insieme, anche se "non fisicamente" .... ed è Venice Beach. E per continuare con le citazioni ed i riferimenti "You don't form in the wet sand", ma lassù, sei sempre "just a mirror for the sun", quel sole che continua a scaldare il mondo con la passione che hai condiviso con tutti noi ...

*Ntjr* -  06 Gennaio 2011

collage_army

 


We all love our Nightman

io_armyMi sono chiesto se questo luogo fosse quello (o uno dei tanti) "adatti" a ricordarlo, ora che non c'è più ..

Io sono convinto di sì, che conoscendolo so quanto tenesse a me, e ad OGNUNO di noi ... anche se non lo dava a vedere...

amava piuttosto restare nell'ombra, ma certo è che amava più vegliare su di noi ad ogni nostro minimo bisogno.

I ricordi, per quanto pochi possano essere, sono di quelli che mi hanno segnato così profondamente da farmi stare male, ora, in questo preciso momento in cui sto pensando a quanto avrei voluto rivederlo in qualsiasi contesto, che fosse un raduno, un meeting, un concerto ... o semplicemente "casa sua" , quell'albergo elegantissimo dove lui era la stella in più, quel qualcosa che ti faceva stare in pace con il mondo ...


Cose del tipo scendere giù nel bel mezzo di una notte, consegnargli un pensierino, e dare libero sfogo a quello che ti passa per la testa ... tutto, ma proprio tutto quello che un uomo di mondo come lui sapeva trattare ...

non c'erano freni, di nessun tipo ... e di colpo la distanza si annullava, svaniva nel niente ... lasciando un sorriso sulle labbra che parlava di tenerezza, di affetto e di una capacità impensabile di riuscire a trasmettere quella voglia di vivere sguazzando poeticamente fra le insidie e spensieratamente nei cieli di mezzo mondo ... alla ricerca del confronto più puro e spassionato.

Il concerto dei Kiss con lui, arrivare alla stazione e vedersi un uomo barbuto che ti appioppa vinili rarissimi come se fossero caramelle, segno di una passione troppo grande per esser vissuta senza la gioia della condivisione ... e allora capisci che non ha importanza cosa, chi, come, quando, perchè, quanto ti è costato, quanta fatica hai sudato per un vinile autografato o tutto questo ... conta solo ciò che ti senti e che, se ti senti di volerlo condividere, puoi farlo senza nessuna inibizione


Mi sono sempre chiesto come sarebbe stato essere VERAMENTE suo figlio, avere un contatto così ravvicinato con una persona così profonda, dalla vita "avventurosa" ...


ho pubblicato una nota su Fb, poco tempo fa, cercando di "ricamare" su una storia al testo della famosa 'Hotel California' ... io l'ho taggato, so che gli sarebbe piaciuto ... e allora lui mi fa:

Armando Bertetti
'Relax,' said the night man... sono il nightman io... da tanti tanti anni.. non all'hotel california eh! siamo programmati per ricevere ospiti!

Alberto Rossi
detta così sembra che tu sia un robot ... e la nostra chiacchierata torinese smentisce in modo più assoluto questa possibilità ^^

C'era un mondo intero dietro le parole di quella nottata, un mondo che non riesco nemmeno a descrivere a parole ... e chi non l'ha mai conosciuto forse non apprenderebbe mai alla perfezione quello che sto cercando di spiegare..
Sapeva alimentare l'animo proprio e quello altrui con la generosità, quella dell'ascolto più sincero che ognuno di noi si augura di ricevere.
C'era qualcosa di magico in quell'uomo... i viaggi erano la sua passione, ed i nostri animi, i nostri cuori e le nostre parole, erano per lui una tappa fissa ... questa era ed E' la vera magia.

Ciao Armando
*Ntjr* -  16 Luglio 2010, ore 02.34

Share Link:
Bookmark Google Yahoo MyWeb Del.icio.us Digg Facebook Myspace Reddit Ma.gnolia Technorati Stumble Upon
 

SEGUI VQ.IT

facebook2instagram_logotwitter-iconyoutube
myspacegoogle-plus-iconalastfm2Abbonati al Feed RSS di Vq.it

SOSTIENI VQ.IT

paypal_donate

Save_the_Children

Sondaggio

Qual è stato il concerto che avete preferito tra le 5 date italiane del The Getaway Tour?
 


What's Hot !?

animazione2
Silverlake Conservatory of Music
Fb Page - CoverBands Italiane
banner_coverband_myspace2
collage_army_small
Vq.it remembers kissarmy