Venicequeen.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View Privacy Policy

Home News The Getaway Tour: alcune curiosità sulla tournèe dei RHCP appena conclusa

The Getaway Tour: alcune curiosità sulla tournèe dei RHCP appena conclusa

E-mail Stampa PDF

RHCP-STL-011817-960px480-2-40cd2d5faf

Con lo show di Glendale dello scorso 18 ottobre, si è ufficialmente concluso il The Getaway Tour, in supporto all'omonimo ultimo disco in studio dei Red Hot Chili Peppers uscito nel giugno del 2016. Premettendovi che potete leggere un ampio approfondimento sulla pagina Wikipedia appositamente creata dal nostro collaboratore Gianmarco, vi lasciamo alcune interessanti info su una delle più impegnative e redditizie tournèe che la band ha intrapreso in oltre 30 anni di carriera.

- La band ha toccato tutti i continenti, eccetto Africa ed Oceania: grande sorpresa è stata la mancanza di date australiane, visto che dal 1992 i RHCP vi si sono sempre esibiti.
- I concerti italiani di questo tour della band sono stati 5, andando a toccare 4 città e location differenti: 8 ottobre 2016 a Bologna, 10 e 11 ottobre 2016 a Torino, 20 luglio 2017 a Roma e 21 luglio 2017 a Milano
- Sono stati venduti oltre 1,3 milioni di biglietti in tutto il mondo.
- La band ha suonato brani da ogni album, incluse "Mommy Where's Daddy" e "Yertle The Turtle", che non venivano eseguite dal 1999.
- Dopo quasi 20 anni, "Aeroplane" è tornata in scaletta, primo pezzo da One Hot Minute ad essere suonato dopo l'abbandono di Dave Navarro (eccetto "Pea", suonata esclusivamente da Flea).
- "Get On Top" è tornata in scaletta dopo dieci anni di assenza.
- Dall'ultimo album sono state suonate tutte le canzoni, eccetto "The Hunter" mentre "Dark Necessities" è stato l'unico brano ad essere sempre suonato in ogni show di questo tour (inclusi anche spettacoli televisivi).
- Sono state suonate 61 canzoni totali e ciò ha reso questo tour il più variegato della band in termini di brani.
- Sono state ben 80 le cover suonate da Josh Klinghoffer in tutto il tour.
- Per le date nelle arene, sono stati utilizzati ben 800 tubi illuminati, posizionati sopra il parterre, che cambiavano movenze e colori a seconda delle canzoni.
- La band ha toccato tutti i continenti, eccetto Africa ed Oceania: grande sorpresa è stata la mancanza di date australiane, visto che dal 1992 i RHCP vi si sono sempre esibiti.

- I concerti italiani di questo tour della band sono stati 5, andando a toccare 4 città e location differenti: 8 ottobre 2016 a Bologna, 10 e 11 ottobre 2016 a Torino, 20 luglio 2017 a Roma e 21 luglio 2017 a Milano

- Sono stati venduti oltre 1,3 milioni di biglietti in tutto il mondo.

- La band ha suonato brani da ogni album, incluse "Mommy Where's Daddy" e "Yertle The Turtle", che non venivano eseguite dal 1999.

- Dopo quasi 20 anni, "Aeroplane" è tornata in scaletta, primo pezzo da One Hot Minute ad essere suonato dopo l'abbandono di Dave Navarro (eccetto "Pea", suonata esclusivamente da Flea).

- "Get On Top" è tornata in scaletta dopo dieci anni di assenza.

- Everly, figlio di Anthony Kiedis, per la prima volta da quando è nato, ha seguito quasi totalmente il tour della band. E' anche spesso salito sul palco per intornare col padre qualche pezzo.

- Durante lo show di Atlanta del 14 aprile 2017 sono state registrate alcune sequenze con il quale è stato poi realizzato il video di "Goodbye Angels".

- Come come per il precedente tour, la band prima di salire sul palco è stata introdotta dal brano "God Bless The Child" di Eric Dolphy.

- Dall'ultimo album sono state suonate tutte le canzoni, eccetto "The Hunter" mentre "Dark Necessities" è stato l'unico brano ad essere sempre suonato in ogni show di questo tour (inclusi anche spettacoli televisivi).

- Sono state suonate 61 canzoni totali e ciò ha reso questo tour il più variegato della band in termini di brani.

- Sono state ben 80 le cover suonate da Josh Klinghoffer in tutto il tour.

- Per le date nelle arene, sono stati utilizzati ben 800 tubi illuminati, posizionati sopra il parterre, che cambiavano movenze e colori a seconda delle canzoni.

- Il The Getaway Tour, stando ai dati realtivi raccolti dall'agenzia Polistar solo nel 2016, si è posizionato al 32° posto dei tour più redditizi dell'anno.
Share Link:
Bookmark Google Yahoo MyWeb Del.icio.us Digg Facebook Myspace Reddit Ma.gnolia Technorati Stumble Upon

Commenti

Nome *
Inserisci l'e-mail per la verifica
URL
Code   
ChronoComments by Joomla Professional Solutions
Invia commento
Ultimo aggiornamento Venerdì 20 Ottobre 2017 17:45  

SEGUI VQ.IT

facebook2instagram_logotwitter-iconyoutube
myspacegoogle-plus-iconalastfm2Abbonati al Feed RSS di Vq.it

SOSTIENI VQ.IT

paypal_donate

Save_the_Children

Sondaggio

Qual è stato il concerto che avete preferito tra le 5 date italiane del The Getaway Tour?
 


What's Hot !?

animazione2
Silverlake Conservatory of Music
Fb Page - CoverBands Italiane
banner_coverband_myspace2
collage_army_small
Vq.it remembers kissarmy