Venicequeen.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View Privacy Policy

Home News redhotchilipeppers.com: tradotti anche i messaggi di benvenuto di Kiedis e Flea

redhotchilipeppers.com: tradotti anche i messaggi di benvenuto di Kiedis e Flea

E-mail Stampa PDF

rhcp.com2

A completamento di una nostra news pubblicata qualche giorno fa, vi riportiamo di seguito i messaggi di benvenuto tradotti in italiano di Anthony Kiedis e Flea in merito all'apertura del nuovo sito ufficiale dei Red Hot Chili Peppers.

it's been a long time since i've written into the ether...
Posted on November 03, 2011 by Anthony

E' passato molto tempo dall'ultima volta che ho scritto nell'etere così, per favore, sentitevi liberi di farmi sapere chi siete. Tutto è cominciato un paio di anni fa quando la necessità di riprendere in considerazione la fratellanza del 'red heart chili peppers' ci ha condotti verso quel mezzo di sostentamento che è Josh Klinghoffer. Ci siamo attaccati agli amplificatori e sintonizzati l'uno con l'altro per 12 mesi di jammando, scrivendo canzoni, facendo spuntini, andando alle partite di baseball e passeggiando in bici per Big Sur. Come in un guscio di noce è così che siamo arrivati ad essere una band. E' stato un periodo piacevole e creare senza le aspettative dei riflettori è stata una bella cosa. Abbiamo trovato le nostre canzoni e le abbiamo incise. Sapevo cosa aspettarmi da Chad e Flea, ma scoprire la devota corrente della convinzione musicale di Josh in studio è stata una cavalcata scatenata. L'intera esperienza è stata un microcosmo di vita in cui ogni conflitto conduce ad un'opportunità e ogni trionfo è seguito da una sfida. Sono di nuovo sulla linea di partenza per riprendere nuovamente quella corsa. Ancora una volta, sento come se avessimo solo iniziato. Quindi ci siamo lanciati in corsa per la strada. Un tour di tre date in club della California del tipo senza preavviso sono stati l'inizio. Li abbiamo ralizzati con una feroce gioia. Flea scelse Big Sur per il primo show, Josh scelse Nevada City per il secondo e io supplicai per il Troubadour di West Hollywood come terzo show. Chad ha creato scompiglio in tutti loro e il rock-show battesimale è stata un'esplosione formidabile color rosso ciliegia. Via verso Hong Kong per testare le acque delle arene. Ascoltare Josh suonare il primo show nelle arene è stato come un sogno lucido. Mi resi conto che stavano diventando ciò che lo spirito di questa band ha sempre voluto che fossimo. Tanto di cappello alle persone che hanno assistito a quello show. Non è stato un gioco di parole intenzionale [tanto di capello=hat is ‘off’, come la scritta sull'ormai arcinoto cappellino di Anthony]. Prima di andare fino in Giappone per l'allegria del Summer Sonic, Flea, Clara Balzary (il nostro fotografo per il tour) e io abbiamo preso un traghetto dal porto di Hong Kong verso una piccola isola residenziale. Abbiamo camminato, sudato e abbiamo comprato delle tazze di latta per poter rievocare quei giorni...dopo alcuni giorni fradici della pioggia del soffocante caldo giapponese di mezza estate, è venuta fuori un’idea da mettere in atto. Un mio amico era entrato era stato invischiato con la folla al Summer Sonic Festival e aveva scattato foto dei loro volti affascinanti. L’energia e l’aspetto di quei fans mi ha spinto a voler conoscere di più su di loro. Chi sono, da dove provengono e qual è il legame con la musica della nostra band. Così il mio amico, David Mushegain, viaggia con noi di città in città mentre siamo in tour per incontrare, fotografare ed intervistare i nostri fans. Li chiameremo ‘redheads’ per rendere un bizzarro omaggio ai fans dei Grateful Dead aka ’deadheads’. I link saranno messi sui nostri vari siti se qualcuno è particolarmente interessato a partecipare alla creazione di questo libro…dal Giappone abbiamo girato il mondo suonando una varietà sfrenata di show dai programmi televisivi al più caloroso degli scambi con il pubblico sudamericano. Gli show suonati in Germania, Svezia, Danimarca, Olanda e Francia erano edificanti tutto il giorno e la notte. Grazie gente per la dotazione di estasi fornita. Sento che la nostra evoluzione come gruppo ha percorso passi in avanti ed ha trovato il suo modo in un ritmo di felicità che, come band, è raro. Sono grato per l’attuale natura creativa di questi saturnali in movimento. Questo di fa ritornare un forte desiderio di riprendere il palco e il nostro prossimo show in Irlanda attende. Let there be love.

Well, here's my first blog for our new website
Posted on November 03, 2011 by Flea

Bene, ecco mio primo blog per il nostro nuovo website. Ho deciso di utilizzare la punteggiatura e le maiuscole. Non più gergo il internettiano od le abbreviazioni storpie. Non più la pseudo-poetica spazzatura da parte mia! Ci è voluto un po’ per questo sito, ma ecco il gioco ormai è fatto. L’ispirazione per l’aspetto del sito proviene dal lavoro grande artista Josef Albers con la scienza del colore. So che nulla di tutto ciò assomiglia a qualcosa di Albers, ma è stato comunque una fonte di ispirazione.
Abbiamo cominciato il nostro tour mondiale sul serio ed è stato fantastico per noi. Le folle sono state fenomenali e sento come se la nostra nuova versione dei Red Hot stia per divenire la migliore di tutti i tempi, credo che stiamo approfondendo qualcosa che potrebbe scatenare il potere degli GODZZZ. Abbiamo tenuto alcuni show trascendenti e mi sembra come se stessimo migliorando ogni giorno. Amo realmente tanto i miei compagni di band e mi sento grato di fare quello che stiamo facendo. Il sentimento di speranza e il potenziale per il futuro della nostra band è una vivace e colorata realtà. Voglio solo far rock con i ragazzi giorno dopo giorno, non mi sono mai sentito così pienamente ispirato per i Red Hot Chili Peppers, sembra come un nuovo inizio e la nostra energia si è concentrata come quella di un mofo [motherfucker].
Sto decidendo se poter o meno bestemmiare nel corso di questo blog. Giorno per giorno il mio linguaggio è pieno di parole sboccate nella comunicazione base, ma nell’interesse di promuovere un più elevato livello di discorso tratterrò le bestemmie. Aspettate…fatemi provare…fuck fuck shit shit fuck fuck fuck shit, ahhh no che non abbia un buon suono, non più bestemmie e questo è tutto. Siamo in una breve pausa del tour giusto adesso, io sono ancora per un po’ in vacanza guardando verso il bellissimo fiume nella deliziosa città di Cork, in Irlanda proprio ora. Questa città è bellissima, amo per davvero l’Irlanda.
Questo è tutto per adesso.
Sending love to one and all (anche alle persone mediocri),
Flea


Grazie a Dani Ca__
Share Link:
Bookmark Google Yahoo MyWeb Del.icio.us Digg Facebook Myspace Reddit Ma.gnolia Technorati Stumble Upon

Commenti

avatar mabon davis
0
 
 
Caro Webmaster,

Ho visitato il vostro sito e lo abbiamo trovato molto utile contenuto.
Vi invito ad uno scambio di link (3-way link) con il nostro sito web (s).

se siete interessati contattatemi plese

venicequeen.it
Nome *
Inserisci l'e-mail per la verifica
URL
Code   
ChronoComments by Joomla Professional Solutions
Invia commento
Cancella
Nome *
Inserisci l'e-mail per la verifica
URL
Code   
ChronoComments by Joomla Professional Solutions
Invia commento
Ultimo aggiornamento Lunedì 07 Novembre 2011 14:05  

SEGUI VQ.IT

facebook2instagram_logotwitter-iconyoutube
myspacegoogle-plus-iconalastfm2Abbonati al Feed RSS di Vq.it

SOSTIENI VQ.IT

paypal_donate

Save_the_Children

Sondaggio

Qual è stato il concerto che avete preferito tra le 5 date italiane del The Getaway Tour?
 


What's Hot !?

animazione2
Silverlake Conservatory of Music
Fb Page - CoverBands Italiane
banner_coverband_myspace2
collage_army_small
Vq.it remembers kissarmy