Venicequeen.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View Privacy Policy

Home News Flea: «oggi che ho 50 anni sono meno furbo che in passato, ma sono più saggio»

Flea: «oggi che ho 50 anni sono meno furbo che in passato, ma sono più saggio»

E-mail Stampa PDF
In occasione del suo 50esimo compleanno (festeggiato lo scorso 16 ottobre), il bassista dei Red Hot Chili Peppers - Flea è stato intervistato dal portale cnn.com, dove ha parlato del Silverlake Conservatory, di come ci si sente ad essere rock star alla sua età ed anche dei progetti futuri con la band. Di seguito la traduzione integrale dell'intervista, in esclusiva italiana per venicequeen.it.

120718-flea

Il bassista dei Red Hot Chili Peppers, Flea Michael Balzary parla alla CNN in occasione del suo cinquantesimo compleanno

Il 16 di ottobre è stato il cinquantesimo compleanno di Flea, e l’iconico bassista dei Red Hot Chili Peppers ha organizzato un evento per celebrare sia la propria vita che il suo scopo di vita: la beneficenza. Una folla di addetti al catering ha invaso il giardino della sua casa di Los Angeles martedì, allestendolo per una festa di compleanno e raccolta di fondi per il Silverlake Conservatory of Music, la scuola non-profit fondata dallo stesso Flea 11 anni fa.

I giorni degli eccessi da rockstar sono chiaramente finiti per Flea, a meno che non si tenga conto dell’asta silenziosa in cui un disegno di un ratto ad opera di Banksy ha raggiunto i 10.000$ e in cui si è accesa una concitata sfida all’asta tra l’attore Owen Wilson, il musicista Ben Harper e il produttore Rick Rubin per un lenzuolo di cashemere dai colori pastello, aggiudicato per 2.250$.

Poco prima dell’arrivo dei suoi ospiti, Flea ha riflettuto sul proprio mezzo secolo di vita, variopinto come il lenzuolo che ha scatenato una tale lotta all’asta. Con i Chili Peppers, ha vinto 7 Grammy, è stato pioniere di un nuovo audace stile che fonde rock, funk e rap, superato la dipendenza da droghe e guadagnato un posto nella Rock And Roll Hall Of Fame. Sul lato personale, Flea ha trovato soddisfazione nel fare della beneficenza il proprio scopo.

CNN: Buon Compleanno Flea! Sono 50. Come ci si sente?
FLEA: «Fantastico! Mi sono svegliato stamattina e mi sono sentito riconoscente per tutto. Grato di essere vivo, grato di essere esattamente dove sono. Dono e ricevo amore ogni giorno e mi sento incredibilmente pieno di energia. Ho grandi amici, e sento di essere in grado di dare molto al mondo. E ultimamente, tutto ciò che mi interessa è, appunto, dare.»

CNN: Questa sera hai anche organizzato una raccolta fondi per il Silverlake Conservatory of Music, che hai co-fondato 11 anni fa.
FLEA: «Il Silverlake è una scuola di musica non-profit di Los Angeles, dove insegniamo musica principalmente ai bambini, ma anche a persone di tutte le età, persone vecchie, persona con la barba, tutti i tipi di persone. Insegniamo a suonare tutti gli strumenti orchestrali, gli strumenti delle band, con lezioni di gruppo, lezioni private, lezioni d’orchestra, coro dei bambini, coro degli adulti e tutti i tipi di gruppi musicali. E non abbiamo nulla a che fare con la fama o la celebrità o nulla di tutto ciò. Siamo un’accademia e insegniamo teoria e fondamenti musicali e le tecniche di ogni singolo strumento. Sfortunatamente il sistema scolatico pubblico ha tagliato i fondi agli insegnamenti musicali e c’è un grosso vuoto, che stiamo cercando di colmare al meglio delle nostre possibilità all’interno della nostra comunità.»

CNN: Cosa ti ha convinto a spostare la raccolta annuale di fondi in casa tua quest’anno?
FLEA: «Beh, l’ho già fatto in passato, ma questa è una sera speciale. Molti artisti incredibilmente bravi hanno donato qualcosa per la nostra asta: Damien Hirst, Takashi Murakami, Banksy, Matt Monahan, Laura Schnitger, Barry McGee, Ed Ruscha. Molti grandi artisti della scena contemporanea sono venuti a supportare la nostra formazione musicale. Stasera suoneranno i Red Hot Chili Peppers, i Rancid e tutto succederà nel mio giardino il giorno del mio compleanno. Sai, 11 anni fa abbiamo festeggiato l’apertura ed era il mio compleanno. Quindi è sempre un giorno incredibile per me, quello del mio compleanno. Tra un minuto mi farò la doccia, mi metterò lo smoking e si parte.»

CNN: Quando ti sei svegliato stamattina, hai riflettuto sul passato?
FLEA: «Sì, compiere 50 anni è un’occasione per riflettere. Mi sento probabilmente un po’ più stupido. Non penso di essere furbo come quando ero giovane, ma sono sicuramente più saggio e meno incline a fare errori di natura intellettuale, spirituale, emotiva o fisica. È meno probabile che faccia qualcosa di stupido, ma sono meno veloce. Mi sento un po’ più saggio e soprattutto la passione per le cose che mi piacciono, come suonare il piano, essere gentile, i bambini,  e quelle che amo come lo sport, i libri e l’arte, la mia passione per tutte queste cose si è approfondito. È come se ci fosse un pozzo di infinita grandiosità al quale attingere. E mi sento come se mi stessi immergendo sempre più a fondo. E sento di avere anche una vita spirituale più profonda.»

CNN: Quando eri più giovane, avresti mai pensato di raggiungere questo livello di successo musicale?
FLEA: «No, sono sempre stato un tipo che pensa all’immediato. Non penso così in anticipo e non ho alcuna idea di cosa mi aspetti dietro l’angolo. E non l’ho mai fatto. Tento semplicemente di decidere per il meglio quando è il momento.  E più vado avanti più ho fiducia in questa filosofia. Credo fermamente che ogni cosa che si presenta sia un dono, e sono grato dell’opportunità, sia quando si tratta di qualcosa di divertente che quando si tratta di qualcosa di difficile.»

CNN: Sei stato nei Chili Peppers per più di metà della tua vita. Pensi che continuerai con loro per l’eternità?
FLEA: «Adoro i Chili Peppers e mi piacerebbe molto. Ma se c’è una cosa che so è che quando inizi a fare progetti, non sai mai cosa ti aspetta. Può accadere di tutto. Quindi posso dirti che amo stare nei Chili Peppers, sono la mia casa, ed è quello che ho fatto per più di metà della mia vita. Naturalmente ci sono stati gli alti e i bassi, momenti di estrema positività, in cui fluttuavamo in nuvole di grandiosità, e momenti di umiliazione, infelicità, incertezza e rabbia, e amore, e tutte queste cose insieme. Come accade nelle famiglie. Davvero non so predire il futuro. Ma è quello che amo fare al momento, e adesso, voglio pensare ad arrivare alla fine di questo tour, suonando al livello più alto possibile, per poi fermarci e scrivere un nuovo album.»

CNN: Ti occupi anche di progetti paralleli. Hai suonato con Patti Smith qualche giorno fa e hai il progetto Atoms For Peace. Come sta andando?
FLEA: «Come va, va. Sono stato molto fortunato a suonare con alcuni musicisti nella mia vita, e Patti Smith è una di quelli. La amo da morire. Farei di tutto per lei. E se mi dice “Flea, vieni a suonare” io vado. È semplicemente la migliore. E il mio progetto con  Thom (Yorke dei Radiohead), Atoms for Peace — Thom, Nigel (Godrich), Mauro (Refosco) e Joey (Waronker) – è per divertimento, e sono grato anche per questo. Adoro quei ragazzi.»

CNN: Riguardando a questi 50 anni, c’è qualcosa che cambieresti?
FLEA: «Nulla!»

CNN: Deve essere bello alzarsi la mattina e pensarla così.
FLEA: «Sì, sicuramente. Ho fatto un miliardo di errori, ma non avrei imparato nulla non facendoli. Avevo bisogno di fare errori, e di comportarmi male, e di essere una persona insensibile e sconsiderata, per fare del mio meglio per diventare gentile e altruista.»

CNN: Quindi quando spegnerai le candeline sulla torta, cosa desidererai?
FLEA: «Un campionato mondiale con i Lakers.»

Sul forum-> The Flea Experience (il Topic su Flea) - Grazie a MicPerryB

Share Link:
Bookmark Google Yahoo MyWeb Del.icio.us Digg Facebook Myspace Reddit Ma.gnolia Technorati Stumble Upon

Commenti

Nome *
Inserisci l'e-mail per la verifica
URL
Code   
ChronoComments by Joomla Professional Solutions
Invia commento
Ultimo aggiornamento Giovedì 18 Ottobre 2012 23:16  

SEGUI VQ.IT

facebook2instagram_logotwitter-iconyoutube
myspacegoogle-plus-iconalastfm2Abbonati al Feed RSS di Vq.it

SOSTIENI VQ.IT

paypal_donate

Save_the_Children

Sondaggio

Qual è stato il concerto che avete preferito tra le 5 date italiane del The Getaway Tour?
 


What's Hot !?

animazione2
Silverlake Conservatory of Music
Fb Page - CoverBands Italiane
banner_coverband_myspace2
collage_army_small
Vq.it remembers kissarmy