Venicequeen.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View Privacy Policy

Home Biografie Biografie dei membri attuali Biografia di Rick Rubin

Biografia di Rick Rubin

E-mail Stampa PDF

Rick Rubin (Long Islands, 10 marzo 1963)

Rick Rubin, produttore dei Red Hot Chili Peppers dal 1991 ad oggi

Oggi massacrato da molta critica per le sue discutibili collaborazioni dietro la consolle (vedere Shakira) e per aver reso il sound dei Red Hot Chili Peppers piatto (questa almeno è l’opinione pubblica) e poco efficace, in realtà questo uomo dalla corporatura robusta e con una folta barba è stato uno dei personaggi chiave della scena musicale americana tra la metà degli anni ’80 e per tutti i ’90. Frederick Jay Rubin (questo è il suo vero nome) è nato a Long Islands il 10 marzo del 1963 ed ha iniziato la sua carriera nel mondo della musica suonando la chitarra in un gruppo punk alternativo dal nome Horse ad inizio degli anni ’80. Poco più che ventenne fondò insieme ad un amico la Def Jam Records che produrrà alcuni dei prodotti più interessanti della scena rap newyorkese, portando alla ribalta per certi aspetti, anche un certo modo di intendere il crossover in quegli anni (l’unione di rap e rock). Non è un caso che da questa etichetta siano usciti due lavori seminali (e tutt’oggi considerati dei capolavori della scena in questione) come Licensed To III dei Beastie Boys (1986) e Raising Hell dei Run DMC, uscito a pochi mesi di distanza dal primo nominato. Poliedrico così come i suoi gusti musicali, porterà alla ribalta sempre in quei mesi anche una delle band più importanti del thrash metal, gli Slayer producendo il loro Reign In Blood; Rubin ha solo 23 anni, ma è già il produttore più richiesto d’America: non è un caso che Anthony Kiedis dei Red Hot Chili Peppers in quel periodo cercò (fallendo) di averlo a tutti costi per far fare alla sua band il salto di qualità. Ma fu solo una questione di tempo: il gruppo losangelino, facilitato anche dal passaggio alla Warner Bros, riuscì a collaborare con Rubin nel 1991, per le session del masterpiece Blood Sugar Sex Magik, uno dei dischi più importanti della musica rock alternativa degli anni ’90. Ormai il barbuto produttore è più un marchio che un nome, un sinonimo di garanzia, infatti i dischi che vedono lui dietro la consolle non sono solo album amatissimi dalla critica, ma anche veri e propri successi in termini di vendite. Nei primi mesi del 1994 anche lo storico cantautore statunitense Johnny Cash, in cerca di una seconda vita artistica, lo reclutò tirando fuori il commuovente American Recordings, disco uscito nell’autunno dello stesso anno e primo di una serie che tutt’oggi, nonostante la morte di Cash continua a vedere pubblicazioni (ovviamente, postume). Nel 1995 oltre che a produrre il ritorno dopo cinque anni degli AC/DC (Ballbraker) aiuterà anche i Chili Peppers a ritrovare una vena creativa parzialmente svanita dopo l’addio di John Frusciante ed il successivo avvento di Dave Navarro dietro le sei corde. Il risultato finale sarà One Hot Minute. In quegli anni, Rubin trasformò anche la sua Def Jam in American Recordings reclutando tra le sue fila alcuni artisti in campo metal tra i più interessanti dei giorni nostri, infatti Rubin sarà il soggetto che curerà l’ascesa nelle charts americane e mondiali dei System Of A Down, ma sarà produttore del disco d’addio dei Rage Against The Machine, Renegades uscito nell’ottobre del 2000. Solo 16 mesi prima, regalò al mondo della musica un altro masterpiece, Californicaton dei Red Hot Chili Peppers che non solo vedeva il ritorno di John Frusciante in formazione, ma fece rivedere anche alla band le vette più alte delle classifiche mondiali (15 milioni di copie vendute). In quel periodo diventerà anche grandissimo amico della band, cominciando a frequentare la band al di fuori degli studi di registrazione. Kiedis, cantante della band disse di lui nel giugno del 2002 : “Rick non è solo il produttore dei Red Hot, ma anche un mio carissimo amico, facciamo vacanze insieme nei posti più esotici e frequentiamo gli stessi posti da anni”. Gli ultimi album spacca-classifiche dove risulta la sua dicitura nel retro copertina sono appunto Stadium Arcadium (maggio 2006) e Taking The Long Way delle Dixie Chiks, vero fenomeno tutto al femminile delle classifiche USA della seconda parte del 2006. Nei primi mesi del 2007 anche i Metallica inizieranno a collaborare con lui per il seguito del controverso St. Anger. Nel frattempo la sua “ultima fatica”, Minutes To Midnight dei Linkin Park è già lo “smash album” del 2007. “Il miglior produttore degli ultimi 20 anni”, come disse Johnny Cash ad inizio millennio allora, nonostante come già detto ad inizio articolo negli ultimi tempi sia al centro di critiche più o meno appropriate, può essere considerato un vero e proprio "re mida", capace di capitalizzare al meglio le capacità sonore delle band o degli artisti da lui curati. Merce ormai rara nello show-business.

(*sir psycho sexy*, giugno 2007)


Dischi Prodotti

· 1985: Radio - LL Cool J

· 1986: Licensed to Ill - Beastie Boys

· 1986: Raising Hell - Run-DMC

· 1986: Reign in Blood - Slayer

· 1987: Electric - The Cult

· 1988: Danzig - Danzig

· 1988: Tougher Than Leather - Run-DMC

· 1988: South of Heaven - Slayer

· 1988: Masters of Reality - Masters of Reality

· 1989: Dice - Andrew Dice Clay

· 1989: Live Fast, Die Fast - Wolfsbane

· 1990: Trouble - Trouble

· 1990: Danzig II: Lucifuge - Danzig

· 1990: Seasons in the Abyss - Slayer

· 1991: Nobody Said It Was Easy - The Four Horsemen

· 1991: Manic Frustration - Trouble

· 1991: Decade of Aggression - Slayer

· 1991: Blood Sugar Sex Magik - Red Hot Chili Peppers

· 1992: Danzig III: How the Gods Kill - Danzig

· 1992: King King - Red Devils

· 1993: Thrall: Demonsweatlive - Danzig

· 1993: Wandering Spirit - Mick Jagger

· 1993: 21st Century Jesus - Messiah

· 1994: Danzig 4 - Danzig

· 1994: American Recordings - Johnny Cash

· 1994: Divine Intervention - Slayer

· 1994: Wildflowers - Tom Petty

· 1995: One Hot Minute - Red Hot Chili Peppers

· 1995: Ballbreaker - AC/DC

· 1995: God Lives Underwater - God Lives Underwater

· 1995: Empty - God Lives Underwater

· 1996: Songs and Music from "She's the One" - Tom Petty and the Heartbreakers

· 1996: Unchained - Johnny Cash

· 1996: Undisputed Attitude - Slayer

· 1996: Sutras - Donovan

· 1998: "Let Me Give the World to You" - The Smashing Pumpkins (an unreleased song)

· 1998: Northern Star - Melanie C ("Suddenly Monday" and "Ga Ga")

· 1998: VH1 Storytellers - Johnny Cash & Willie Nelson

· 1998: Diabolus in Musica - Slayer

· 1998: System of a Down - System of a Down

· 1998: Chef Aid: The South Park Album - South Park

· 1999: Californication - Red Hot Chili Peppers

· 1999: Echo - Tom Petty And The Heartbreakers

· 1999: Loud Rocks - V/A ("Shame" by System of a Down and Wu-Tang Clan, "Wu-Tang Clan Ain't Nothing Ta Fuck Wit" Tom Morello, Chad Smith and Wu-Tang Clan)

· 1999: The Globe Sessions - Sheryl Crow ("Sweet Child O'Mine")

· 2000: American III: Solitary Man - Johnny Cash

· 2000: Paloalto - Paloalto

· 2000: Renegades - Rage Against the Machine

· 2001: Amethyst Rock Star - Saul Williams

· 2001: The War of Art - American Head Charge

· 2001: Breath of the Heart - Krishna Das

· 2001: The Final Studio Recordings - Nusrat Fateh Ali Khan

· 2001: Toxicity - System of a Down

· 2002: American IV: The Man Comes Around - Johnny Cash

· 2002: By the Way - Red Hot Chili Peppers

· 2002: Audioslave - Audioslave

· 2002: Steal This Album! - System of a Down

· 2003: Results May Vary - Limp Bizkit (with Terry Date and Jordan Schur)

· 2003: Unearthed - Johnny Cash

· 2003: Door of Faith - Krishna Das

· 2003: De-Loused in the Comatorium - The Mars Volta (with Omar Rodriguez-Lopez)

· 2003: The Black Album - Jay-Z ("99 Problems")

· 2003: Live at the Grand Olympic Auditorium - Rage Against the Machine

· 2003: Heroes and Villains - Paloalto

· 2004: Vol. 3 (The Subliminal Verses) - Slipknot

· 2004: Armed Love - The (International) Noise Conspiracy

· 2004: Crunk Juice - Lil' Jon and the East Side Boyz ("Stop Fuckin' Wit Me")

· 2005: Make Believe - Weezer

· 2005: Fijación Oral Vol. 1 - Shakira

· 2005: Oral Fixation Vol. 2 - Shakira

· 2005: Out of Exile - Audioslave

· 2005: Mezmerize - System of a Down

· 2005: Hypnotize - System of a Down

· 2005: 12 Songs - Neil Diamond

· 2006: Christ Illusion - Slayer

· 2006: Stadium Arcadium - Red Hot Chili Peppers

· 2006: Taking the Long Way - Dixie Chicks

· 2006: American V: A Hundred Highways - Johnny Cash

· 2006: FutureSex/LoveSounds - Justin Timberlake ("(Another Song) All Over Again")

· 2006: The Saints are Coming - U2 and Green Day (single)

· 2007: Minutes to Midnight - Linkin Park

Share Link:
Bookmark Google Yahoo MyWeb Del.icio.us Digg Facebook Myspace Reddit Ma.gnolia Technorati Stumble Upon
 

SEGUI VQ.IT

facebook2instagram_logotwitter-iconyoutube
myspacegoogle-plus-iconalastfm2Abbonati al Feed RSS di Vq.it

SOSTIENI VQ.IT

paypal_donate

Save_the_Children

Sondaggio

Qual è stato il concerto che avete preferito tra le 5 date italiane del The Getaway Tour?
 


What's Hot !?

animazione2
Silverlake Conservatory of Music
Fb Page - CoverBands Italiane
banner_coverband_myspace2
collage_army_small
Vq.it remembers kissarmy