Venicequeen.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View Privacy Policy

Home Biografie Biografia della band Biografia del gruppo

Biografia del gruppo

E-mail Stampa PDF
Indice
Biografia del gruppo
Pagina 2
Pagina 3
Pagina 4
Pagina 5
Pagina 6
Pagina 7
Pagina 8
Pagina 9
Pagina 10
Pagina 11
Pagina 12
Pagina 13
Pagina 14
Pagina 15
Pagina 16
Pagina 17
Pagina 18
Pagina 19
Pagina 20
Pagina 21
Tutte le pagine

Nel 1983 a Los Angeles tre liceali della Fairfax High School (la stessa scuola frequentata da Lenny Kravitz e Slash, ex dei Guns’n’Roses, e dove i Nirvana girarono il videoclip di Smells Like Teen Spirits) decisero di mettere su un gruppo punk: nascono gli Anthym. I componenti sono Michael Balzary al basso, Hillel Slovak alla chitarra, Jack Irons alla batteria e Alain Johannes alla voce che riescono ad ottenere i primi ingaggi in alcuni piccoli locali della città dove vengono seguiti da uno spaurito gruppo di fan, tra i quali spicca un certo Anthony Kiedis. Costui, frequentandoli alla Fairfax, divenne sempre più amico degli Anthym e alla fine fu ingaggiato dal gruppo per aprire alcuni loro live leggendo delle poesie da lui composte. Nel frattempo, visti gli scarsi risultati ottenuti con gli Anthym, Flea (soprannome di Michael) decide di aggregarsi ai Fear, gruppo molto famoso nel circuito californiano per la sua attitudine a metà strada tra punk e rock alternativo. Alain, Jack e Hillel decisero di continuare rinominando il gruppo What It Is?; intanto un amico di Anthony gli chiese di fare un concerto per una festa al Rhythm Lunge Club insieme e Flea, Hillel e Jack. Per la prima volta i quattro si riunirono insieme per buttare giù una scaletta. Una settimana prima del concerto i quattro ragazzi avevano solo una linea di basso e qualche poesia scritta da Anthony ma, nonostante la totale disorganizzazione e la poca voglia di comporre qualcosa da portare sul palco, il gruppo tenne comunque il concerto (sotto il monicker di Tony Flow and The Miraculously Majestic Masters of Mayhem) improvvisando jam funky sotto i versi delle poesie di Anthony in chiave rap. Tra questi brani il più gradito dal pubblico fu il funk ipersonico di Out in L.A. che impressionò la folla a tal punto che il gruppo cominciò ad essere conosciuto in tutta Los Angeles (e soprattutto alla Fairfax High School dove oramai il loro nome era sulla bocca di tutti). Intanto il legame tra Anthony (per gli amici "Tony"), Flea, Jack e Hillel diventava sempre più stretto frequentandosi anche dopo le lezioni e uscendo la sera insieme al Kit Kat Club di Aspen: fu questo il luogo dove riuscirono a piazzare nel giugno del 1983 un concerto, quello della svolta. Quella sera nel locale era presente Lindy Goetz manager della EMI che colpito dall’impatto scenico del gruppo decise di fare un contratto alla band. Sotto suggerimento dello stesso Goetz i Tony Flow and The Miraculously Majestic Masters of Mayhem decisero di cambiare nome in The Red Hot Chili Peppers. La EMI a quei tempi era ben disponibile a produrre nuovi talenti dato che nelle casse della major discografica erano entrati molti soldi grazie all’incredibile successo del brano “Let’s dance” di David Bowie. Venne deciso che nel gennaio dell’anno successivo il gruppo sarebbe entrato in studio per registrare il suo debutto. Da subito sorgono i primi problemi: Flea era già occupato con i Fear, Jack e Hillel avevano un impegno con Alain negli What It Is?; l’unico teoricamente disponibile era Anthony, che chiese subito chiarimenti su come muoversi con il resto del gruppo. Il bassista (Flea), ormai legatissimo al cantante, decise di seguirlo in questo nuovo progetto mentre gli altri due decisero di continuare nei What It Is?, i quali trovarono un contratto discografico in contemporanea con i Red Hot.

Anthony e Flea, aiutati dalla EMI e da Lindy Goetz riuscirono nel giro di pochi giorni a trovare due sostituti: Jack Sherman alla chitarra e Cliff Martinez alla batteria. Gill in partenza sembrava il produttore ideale per il gruppo visto l’attitudine espressa nei primi live, ma come vedremo in seguito questa sensazione si rivelerà sbagliata. Nel gennaio del 1984 la EMI mette a disposizione a Los Angeles gli studi e il gruppo si mette subito al lavoro, iniziando a comporre la versione studio di Out in L.A. (che tanta fortuna aveva portato in precedenza al gruppo) buttando giù delle basi già registrate con Hillel e Jack. Nel giugno il lavoro viene completato e così inizia la fase di mixaggio del disco.
Nel frattempo, prima della pubblicazione, Anthony e gli altri partono per una serie di esibizioni nel circuito losangelino per pubblicizzare l’album e per provare da subito l’impatto dal vivo dei brani che sono finiti sul disco. Il 10 agosto del 1984 esce The Red Hot Chili Peppers, album di debutto del gruppo. Il disco non riesce ad emergere al di fuori di L.A., dove il gruppo è ormai conosciutissimo. Le cause principali che non resero l’album soddisfacente furono almeno due: lo scarso affiatamento di Jack Sherman e Cliff Martinez e la produzione troppo meditata di Gill. “Gill era convinto che occorreva utilizzare drum machine al posto della tradizionale batteria, perché quello era il suono che allora trasmettevano alle radio. Alla fine stravolse il nostro sound per uniformarsi a quell’ideale radiofonico, fu un disastro!”. Con queste parole Flea quindici anni dopo commentò il lavoro del produttore che fu licenziato. La leggenda narra che Flea ed Anthony spedirono a Gill un cartone della pizza con dentro della merda fresca come ringraziamento per il lavoro effettuato sul disco.
rhcp



 

SEGUI VQ.IT

facebook2instagram_logotwitter-iconyoutube
myspacegoogle-plus-iconalastfm2Abbonati al Feed RSS di Vq.it

SOSTIENI VQ.IT

paypal_donate

Save_the_Children

Sondaggio

Qual è stato il concerto che avete preferito tra le 5 date italiane del The Getaway Tour?
 


What's Hot !?

animazione2
Silverlake Conservatory of Music
Fb Page - CoverBands Italiane
banner_coverband_myspace2
collage_army_small
Vq.it remembers kissarmy